Acquisti di oggi:

un chilo di ciliegie
due cestini da mezzo chilo di fragole
tre banane
due bellissimi co*pridi*vani arancio-zucca elas*ticizzati
una pianta di plumbago
un ibisco rosso screziato di giallo

Un pò di fragole e ciliegie già sparite, la plumbago e l’ibisco che mi solleticano le gambe qua sotto la scrivania, dato che se le avessi lasciate in macchina con le temperature di oggi le troverei fulminate. Avevo voglia di colore, infatti stamattina ho scelto una gonna di lino rosso e un top rosso, per i sandali sono rimasta sul mio adorato nero. C’è un solo bellissimo e un’aria tiepida. Mi coccolo con queste piccole cose pensando all’effetto dei copridivani in salotto, al contrasto col legno del parquet e dei mobili, col verde prepotente della terrazza e del giardino, col con le macchie di colore dei gerani. Sta finendo un’altra settimana.

– Manca ancora tropo tempo prima che ci vediamo.

– Lo so I., ma sai anche che non si può fare divers…

– LO SO! LO SO! Il tuo lavoro, il mio, l’operazione di tuo padre, quegli altri casini…Non è mica colpa di nessuno ma sono stufo di tutto questo tempo buttato via.

– Hai qualche altra soluzione da propormi?

– No che non ne ho Simo. Ne avessi…E poi anche stamattina c’è mancato un pelo che prendessi a schiaffi A. Ne ho pieni i coglioni dei suoi ritardi, del non avere mai niente pronto, in ordine, del non avere un minimo di senso di responsabilità.

– C’è poco da fare: o ti imponi in qualche modo o non è normale che tu te la prenda così.

– Facile per te dirlo! Ti sai gestire tu! E Luca e Francesca sono diversi!

– Forse per Franci è vero, ma Luca è sempre stato pigro, inconcludente, con la testa tra le nuvole. Mi sono spesa tantissimo per fargli capire certe cose, per responsabilizzarlo, ed ero "sola" anch’io, tu lo sai. Ma ho lottato, lotto ancora, meno di una volta perchè ormai è quasi un uomo, ma ci discuto spesso.

– E tuo marito?

– Niente. Nada. ZERO. Te l’ho spiegato mille volte.

– Bèh almeno lui pensa ai c**xi suoi…Quell’altra fa esattamente il contrario di quello che andrebbe fatto per responsabilizzare, come dici tu, A. E io che c**xo dovrei fare? LITIGARE CONTINUAMENTE? No guarda, non ce la faccio proprio.

Taccio. non so più che dire.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

4 risposte a

  1. vitarosa ha detto:

    Deve essere una pianta…
    Ciao Simo.

  2. Spuma ha detto:

    Bellissima la plumbago, con i suoi ombrellini di fiori azzurri. La mia vicina ne ha anche un tipo bianco, ma secondo me ci perde.
    QUanto ad I., secondo me dovrebbe evitare di trovare in te la sua valvola di sfogo. O rovina tutto…. 😦

  3. yae ha detto:

    interessanti gli equilibri di due amanto con figli, non li avrei sospettati

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...