Non so perché, ma ti penso
all’improvviso mi accorgo
mentre faccio qualcos’altro
o magari sto al lavoro
non ascolto più nessuno
all’improvviso mi distraggo e penso a te.

Non so cos’è e non m’importa
so che ci sei e mi basta
non c’è niente da capire, non ho domande da fare
so che spesso quando sto da sola
all’improvviso mi distraggo e penso a te.

Vorrei dirti un sacco di cose
che forse già sai
invece di pensare se
ti ricorderai
sotto un altro cielo
sotto le lenzuola in questo mezzo letto che
non si accende più, come un aeroplano
come l’infinito amore mio.
Cos’è successo e perché
ogni tanto penso ancora a te.

Oggi ormai tutto è passato
un altro film cominciato,
qualche anno intorno agli occhi non potrà mai cancellare
quel respiro un pò affannato, abbandonato
che è rimasto addosso a me.

Eh sì, facciamo che la vita ormai resti così
invece di pensare.
E ti ricorderai
quanto desiderio
quante notti inutili a pensare insieme che
non finisse più
come una canzone
come questa notte ancora sveglia
e nella testa la realtà che ogni tanto vola via
e mi sorprenderò perché
ogni tanto penso…

Nella testa la realtà che ogni tanto vola via
e mi sorprenderò perché ogni tanto ancora penso a te.  ( " Se "- Mina – album "Bula bula" )

 

Ascoltata in radio al termine di una giornata di *erda. Forse l’unico tempo disteso di oggi. Sono ancora qui al computer dopo essere stata, nell’ordine: al lavoro, a fare la spesa, dal ginecologo, da mia madre. Poi cena, poi di nuovo lavoro. Sogno qualche giorno di solitudine assoluta, a casa. Sogno.

ImpostaProvenienza(“angolotesti.it”);

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. RobertoTossani ha detto:

    Sognare è lecito, realizzare i sogni cortesia (verso se stessi).
    Ciao bella “signora”.
    ;-*

  2. Spuma ha detto:

    Ce l’ho quell’album di Mina e non l’ho mai ascoltato. Oggi lo farò 🙂

  3. Frank57 ha detto:

    Anch’io, come scrive Spuma, mi ascolterò quel brano. Ma è molto bello e piacevole leggere i post che scrive una donna innamorata pazza. Perché se tu ti rifugi in una canzone, nelle parole della stessa, al termine di una giornata frenetica, è altrettanto piacevole per chi legge trovare ristoro nel tuo blog,in circostanze analoghe, adesso che sono lontane per te tante cose poco piacevoli. Dispensi serenità e così non sei l’unica a sognare.
    Un abbraccio

  4. Frank57 ha detto:

    Ho commentato anche il post su “quella tua maglietta fina”.

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...