Notte da incubo.
Arriviamo alla cena di quartiere alle 8: "Troppo presto", ci dicono. In effetti le lunghissime tavolate sono semivuote. Eppure sono passata per le vie degli altri quartieri e c’era già gente che mangiava. Mah…Prendiamo un aperitivo. Arriva mio figlio in divisa dello staff, maglia rossa con corno d’oro. "Ma porcacc..!Andate a sedervi no? Sennò vi perdete i posti migliori!" Quella dei posti miglioro l’ho capita solo più tardi, troppo tardi. Alle otto e venti ci sediamo e arriva una signora con modi bruschi: "Qui no se pol. S’è ocupà. Riservato." "Allora scrivetelo." Io. "Me despiase, comunque no se pol." " Allora ci dica lei dove metterci."
All’improvviso le tavolate si sono riempite a macchia di leopardo. Trovare cinque posti vicini è un’impresa. La Signora Virago ce li trova spostando con mosse da stratega e modi poco urbani altra gente. Mi ritrovo schiacciate tra un signore col fisico da tiratore di fune e una ragazzina dell’età di mia figlia, un pò strana. Di fronte un’altra ragazzina sui 15 anni, altrettanto strana. non riesco a capire COSA abbiano, ma qualcosa hanno. Si tormentano le mani, si fanno dispetti e linguacce, quella vicino a me non sa stare ferma. Il tiratore di fune bestemmia come un carrettiere perchè: l’antipasto è piccolo, il minestrone è poco, la pasta è poca. Ho voglia di travasargli il mio piatto. Ci penso un attimo ma desisto: si vede che non è un tipo di spirito. Si placa col brasato al vino rosso e la polenta. Arrivano i contorni. Le verdure sono da dividere per 4 persone. A me tocca dividerle con le due piccole psyco. "Prego. Ne volete?" Mi guardano come gli avessi offerto della cacca e una fa all’altra: "Per il mio compleanno mi devi regalare un profumo alla rosa. Io adoro le rose nere, hai capito deficiente?" La deficiente trova la cosa divertentissima e inizia ridere dondolandosi. Il padre accenna un timido "Ma vuoi stare un pò ferma?" "NNNOOOOOOOOO!!!!!" Gli amici coi quali sono venuta sono più spostati alla mia sinistra e si rendono conto solo in parte della strana tipologia del mio vicinato. Il tiratore di fune ha però una cosa bella: è caldissimo! Quasi una stufa catalittica umana, e la serata è fredda e ventosa. Io da vera pirla sono uscita in top. Mi viene voglia di abbracciarlo come si abbracciano le stube d’inverno. Forse la moglie non sarebbe d’accordo però cerco di stare più verso di lui che verso quella che ormai ho soprannominato Psyco 2, la 1 è quella di fronte, che continua ad allargare i laccetti laterali della sua maglietta stile squaw nonostante abbia la pelle d’oca alta tre dita. Quella di fianco a me è pettinata con le code stile Mariangela Fantozzi. AIUTO. I cuochi devono aver calcolato male i contorni perchè i ragazzi continuano a ripassare con insalata mista e fagioli. Lucio mi lancia sguardi in codice. Francesca mi manda un sms dalla distanza siderale di tre metri: "Mamma, non ce la faccio piùùùùùùùùù!!!!" E’ mezzanotte, manca il dolce, e lo spettacolo di artisti da strada, e la lotteria. Un segnale inconsapevole ci percorre tutti: ci alziamo. "Scusate. Permesso…ecco…’sera!"
Le due piccole pazze continuano a ridacchiare, una si continua slacciare i laccetti e domanda all’altra se le pice il suo taglio sfilato. L’altra le risponde che con tutti i brufoli che ha doverebbe farsi crescere la frangia.
Passiamo davanti alla postazione dello staff. Mio cognato"Ma come?? Andate già via?? E i dolci? E…" "Grazie Massimo, ma è un pò troppo freddo. Era tutto buono comunque." E questo è vero.
Arriviamo a casa passando per le altre cene che sono già alla lotteria e al ballo.
Entriamo in casa e ci facciamo un thè caldo. Respiro, finalmente. Decisamente sono per cene più raccolte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

6 risposte a

  1. Dovesei ha detto:

    “Stufa cataliTTica”… :(!
    Una stufa che funziona a pesce.
    Sorry. E’ la stanchezza.

  2. abreast ha detto:

    io non posso che farti una domanda… dovesei?

  3. bbbk ha detto:

    Beh, una cena pittoresca, via!

    Un caro saluto!

  4. abreast ha detto:

    WOW!
    ti ho risposto…

  5. whydoc ha detto:

    a me sembra ti sia divertita
    😉

  6. Spuma ha detto:

    Dai, è passata..

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...