Probabile che io mi ritagli ancora qualche giorno di ferie verso metà settembre.
Probabile che me ne vada a Roma da Maria Vittoria. Probabile ma non sicuro dato che il lavoro ormai è ripreso a pieno ritmo, poi c’è Francesca che inizia il liceo e io forse stupidamente vorrei esserci, anche se l’accompagnarò ovviamente solo con l’auto fin sull’ingresso ma…sarà che ricordo PERFETTAMENTE il mio primo giorno al Liceo Linguistico di via Boldrini. Io ci andai in autobus, non ricordo se perchè era logico che così fosse o se l’ho voluto io, ma ricordo il senso di estraneità, di sperdimento di fronte a quel palazzone di quattro piani, a quella marea di facce nuove.
Dunque forse andrò, o forse no. Dipende anche da Flo che vuole venire con me, dipende dai colleghi coi quali mi devo accordare, però la voglia c’è. Te ne ho parlato ieri sera. Ti sei immediatamente immalinconito: ero andata a toccare il nervo scoperto delle famose cose che non faremo mai insieme.

– Ca**o, è mai possibile che non mi mandini più a un qualche corso o roba simile?! Macchè, niente di niente! Ecco vedi Simo,questo mi fa stare male: dover sempre stare lì compresso, non poterti dire "ho bisogno di te ADESSO".

– Non è da oggi che sappiamo queste cose…

– Ma ci sono momenti in cui non ci sto più dentro.

– E’ uno di quei momenti?

– No, non più del solito. Ho dovuto imparare a comprimere molto: bisogni, emozioni…

– Sì ma tra il pretendere troppo e l’accontentarsi di poco c’è molto da fare.

– DEVI ANDARE A MILANO? PASSI DI QUA?

– Ma perchè per stare un pò di tempo in più insieme devo per forza di cose avere un impegno a Milano??

– Vero.

– E allora?

– Allora cose ne dici se t’invito a vedere la mostra sugli impressionisti? Andiamo a vederci la mostra e poi a cena. Tu ti fermi a dormire e la mattina dopo facciamo colazione insieme…Si potrebbe…

Eggià che si potrebbe, mio tenerissimo e pigrissimo I.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

7 risposte a

  1. Masso57 ha detto:

    Sul post precedente, scegli tu con chi ce l’avessi…
    su questo, non mi quadra quel “se ti invito”; date le premesse, quel “se” è fuori luogo.
    Saluti.

  2. vitarosa ha detto:

    Io ti aspetto – se puoi, naturalmente.
    Sai che ho il tuo stesso ricordo del primo giorno di liceo? Anche io andai da sola, in autobus, era un liceo linguistico, in centro, lontano dal mio quartiere, nessuna delle compagne di scuola delle medie aveva fatto la stessa scelta, mi sentivo sola come un cane…

  3. abreast ha detto:

    ma dai… a Roma? interessante!

  4. RobertoTossani ha detto:

    La pigrizia di un certo tipo è un dono da cui sono state dispensate le donne.
    Un dono…
    Babbo Natale spesso fa dei regali piuttosto stronzi.
    :-*

  5. bbbk ha detto:

    Non so, io non ricordo bene il primo giorno del liceo. Pero’ non ne ho un brutto ricordo, per cui penso che sia andato tutto bene.

    Ricordo pero’ i primi giorni degli anni successivi. Per me, ritrovare tutti, era una festa.

    Un saluto!

  6. Frank57 ha detto:

    A conferma che ci sono, anche se non come vorrei. Mi adeguerò.
    Un caro abbraccio

  7. Spuma ha detto:

    Il primo giorno di liceo mi hanno scambiata per un maschio!! 😀

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...