Talmente tanta neve da non potersi muovere. Non che la cosa mi dispiaccia del tutto, mi angoscia solo pensare a lunedì, a come saranno le strade ma, appunto, a lunedì ci penserò lunedì, Miss Rosella del nordest che non sono altro. Intanto solo Franci è andata a scuola, accompagnata da suo padre. Luca ha aspettato l’autobus per tre quarti d’ora per poi tornare a casa. Buttato sul divano guarda "Cinde*rella M*an". Passo di tanto in tanto, guardo Russel Crowe e sento quella piccola fitta dentro. Qui, soprattutto in questo film quanto ti somiglia: stessi occhi, stessi capelli, stessa struttura fisica. Una somiglianza spiazzante che mi fa sempre un pò male perchè vedermi davanti quel taglio e quel colore d’occhi a saperti lontano, e saperci senza un progetto, e guardare tutta questa neve, tutte cose ovvie, quanto ovvie, l’ovvietà della lontananza, della parzialità, delle quotidianità strettissime ma distanti.
Ti allontano via da me, guardo Russel Crowe e chiedo a Luca se il film gli piace.

– Bello. Bravo il tizio qua…- Il tizio qua. Sorrido. Mi chiami, perso nel tuo grattacielo di vetro e acciaio. Ieri sera dopo aver prelevato tua figlia ci hai messo due ore per fare otto chilometri. Alle otto e un quarto mi mandi unmessaggio: "Sono arrivato a casa solo ora da quando ci siamo salutati. Il terzo mondo è qui. Ciao amore."
La parte peggiore di me pensa che, tanto, mica lo sapevo che eri perso nella tormenta nella bassa bresciana. Non mi serviva un tuo messaggio. Stronza che sono. Ti ho risposto in maniera ufficiale: "Pazzesco. Mi dispiace. Buona serata."
Questo è quello che sono, oggi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

9 risposte a

  1. abreast ha detto:

    ma davvero non ci si può muovere dalle tue parti? la cosa mi interessa non poco…

  2. Dovesei ha detto:

    Un macello Abreast, almeno per il momento.

  3. abreast ha detto:

    beh… speriamo bene! ad ogni modo, ho sentito che da domani la situazione dovrebbe migliorare… che sia di buon auspicio per il viaggio che sto per fare?

  4. vitarosa ha detto:

    Assomiglia a Russell Crowe… caspita!

  5. stann ha detto:

    a me tutta sta neve m’ha ovattato anche il cervello.
    o forse sono io che non ho piu’ voglia di pensare.

  6. lenticchia ha detto:

    leggendo i tuoi vecchi post mi viene una domanda: che profumo usi? anche io, come te, ho i miei piccoli riti: un filo di trucco e ar*ani sensi. però mi piace cambiare marca, non uso mai lo stesso per più di due volte.
    bella la neve. io ho la febbre e mi dispiace non poter andare a fare a pallate..

  7. Masso57 ha detto:

    L’ho trovata, poi, quella canzone di cui parlavi nell’altro post.
    Ha un’anima.
    Ti assomiglia.

  8. linea ha detto:

    Anche qui da noi è quasi terzo mondo stando a quello che hai scritto…
    Buon fine settimana!

  9. Dovesei ha detto:

    Abreast- se sei già partito e arrivato la risposta te la sarai dato da solo. 😀

    Vitarosa – Ebbene sì, gli somiglia molto e non sono l’unica a notarlo. E a lui la somiglianza infastidisce, pensa te…

    Stann – A me ormai tutta questa neve ha messo l’angoscia, la depressione, lo scoramento, il giramento, oltre al fatto che ho due auto sepolte e i posti macchina impraticabili. Aaaarrgh!

    Lenticchia – io non chiederei di meglio che starmene tappata in casa. La neve mi angoscia davvero quando è così alta e opprimente.

    Massimo – Sì, vero. 🙂

    Linea – Ciao, e buon fine settimana, se così si può dire. Ma sì dai, basta la salute. 😦

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...