Ieri sera mi sono masterizzata un cd, solo canzoni di T*om Wa*its e Joh*nny Ca*sh. Stamattina mi sono resa conto che in me esiste una sorta di masochismo che si manifasta attraverso queste scelte musicali. Voci fantastiche quelle di questi due signori, di quelle che ti scavano dentro, che ti portano a galla sensazioni non necessariamente legate a quel pezzo, scavano e basta. Ascoltavo "H*urt" e pensavo a questi giorni qualunque che qualunque non sono. Mi sono chiesta cosa fare di fronte all’ennesimo sconquasso nella tua vita. Si accende solo una risposta: NULLA. Sono, come ti ho detto ancora stamattina, cose vostre, dinamiche vostre, ma ti ho anche avvertito che non voglio assolutamente che queste vostre beghe vengano a contaminare il nostro, di rapporto, perchè sono stanca.
Arranchi come puoi parlando di tutto e di niente, delle mille piccolissime cose che condividiamo quotidianamente ma poi ci caschi e inizi a raccontarmi cose, piccole miserie, pettegolezzi, liti che questa bella campionessa di vuoto interiore fa, dice, mette in atto quotidianamente. Non c’è rabbia nel tuo racconto, c’è una sorta di pacata indifferenza. Aspetti un qualche giudizio che non arriva: non posso, non ce la faccio. Per un attimo prendo atto del vuoto enorme nel quale questa donna vagola, senza dignità, senza progetti concreti, senza valori. Mi fa pena? No. E’ quello che le basta.
Tu piuttosto hai un pensiero, un cruccio: la Signora ha trovato il modo di litigare pesantemente con una delle coppie con le quali avete diviso le vacanze negli ultimi anni. Certo ci vuole tutta a litigare con della gente che vive distante 300 chilometri e che incontri un paio di volte l’anno, comunque questo è quanto. Il tuo pensiero ora è:

– Non so come si metterà con le vacanze. Io devo metterle in calendario entro due settimane. Mi sa che torneremo all’antichità, in vacanza noi tre. – La tua voce era tombale mentre me lo dicevi. Io non ho voluto replicare.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. abreast ha detto:

    mmm… ma CHI sta architettando COSA? semplicemente il destino oppure qualcuno in carne ed ossa?

  2. Dovesei ha detto:

    :)! qualcuno con una buona stazza. Il destino c’entra poco mi sa.

  3. abreast ha detto:

    io non posso far altro che dirti che “chi la dura, la vince!”.
    un bacio!

  4. texte ha detto:

    Cerca di non fargli chiudere la cripta!

    Un abbraccio.

  5. Masso57 ha detto:

    Tu non devi “fare”; basta che tu “sia” e “ci sia”.

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...