Venerdì: pesce.

Dunque oggi è venerdì, giorno delicatissimo nell’economia delle storie "altre".
Perchè è venerdì e sarebbe bello dire aaahh è venerdì e abbandonarsi a progetti che in questo caso restano tra gli angeli e allora si fanno i normali progetti per il fine settimana ma, come dici tu, "Si spezzano i nostri ritmi." Bene, confesso che ogni tanto ho bisogno che si spezzino. Ho bisogno di metterti per un pò in un taschino nascosto, tu e il tuo carattere di m*erda, tanto te lo dici tu primo e io te lo confermo: hai decisamente un carattere di m*erda per quanto tenti di mitigare e smussare.
Oggi è la Giornata Campo Minato. Il campo minato sono io, ossia tu mi approcci come tale. Mi conosci bene e sai che sono arrivata al limite della mia pazienza. Ieri sera alla tua ennesima uscita da boscaiolo della Valsabbia ho tirato fuori il mio tono più tagliente e ti ho comunicato che:
– A) Non sono tua madre.
– B) Non sono tua sorella
– C) Non sono tua figlia
– D) Non sono tua moglie

ERGO

andassi a fare l’antipatico, grezzo, arrogante altrove. Tutto per delle stupidaggini. Tutto perchè ogni tanto mi tiri fuori questa storia che io ti piaccio anche perchè non ti propino banalità-raccomandazioni-ricette invece a quanto pare ieri sera facevo "la ma*strina dalla p*enna rossa". Solo perchè ti ho detto che a mio parere stai esagerando ed esasperando ‘sta palla di allenamento. Alla faccia delle endorfine, sei stressato fuori da tutti i modi.Si sente, si vede. Un pò come quando si imbocca la strada dell’a*noressia. C’è quel momento nel quale ti senti forte, fortissima nonostante il fisico sia ormai sull’orlo dell’abuso. Là è assolutamente necessario fermarsi, saper riconoscere un limite raggiunto e da non superare.
Tu non sei anoressico ma stai diventandi dipendente da tabelle disumane e sei dimagrito in maniera preoccupante. Qualche chilo ci poteva stare ma ora stai esagerando. Io non posso far finta di non vedere ma non credo di essere nemmeno eccessivamente preoccupata nè di mostrarmi saccente. Ti voglio bene: è normale che mi preoccupi. Tu non vuoi che io mi preoccupi: sei abituato all’indifferenza totale. Di tutte le persone della tua famiglia che ho citato sopra forse l’unica a preoccuparsi è la prima ma hai pensato bene di rimbrottare pure lei. Le altre se ne fregano. io detesto le donne-mamme ma credo, credevo fosse giusto preoccuparmi senza per questo sentirmi saccente.
A questo punto fa come credi, ma detesto che tu oggi mi tratti in guanti bianchi.
Sabato prossimo è, per fortuna, ancora lontano.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Venerdì: pesce.

  1. PC1969 ha detto:

    Una cosa ancora non ho capito : ma I. sa dell’esistenza di questo blog ?

    Paulus Simplex Maxima… :-)))))

  2. Dovesei ha detto:

    No, non ne conosce l’esistenza, ma le càrole e i moccoli che riverso qua li servo pure a lui, e che ha un carattere di m*erda ho finito di dirglielo ieri sera. Quanno ce vò ce vò.

  3. PC1969 ha detto:

    Ottimo !
    Mi piacciono le persone dirette!

  4. MariaLuisaM ha detto:

    In pace? Che concetto impossibile.

  5. cabiria55 ha detto:

    Se dai un occhio alla colonna destra del mio blog…ci vedi “scorrere” mio marito…mentre “corre”…si perchè considerando la sua fissa per la corsa mi sembrava blasfemo mettere foto statiche…!
    Tanto non c’è nussun argomento razionale che li ferma sti podisti ad oltranza!ciao,rassegnati.

  6. abreast ha detto:

    mmm… quanno sei ‘ncazzata te scappa in automatico er romanesco? famme capi’…

  7. pensierieaparole ha detto:

    Ciao CaraSimo, ci sono, ti leggo e… che dire, rassegnati, come dice cabiria55, ma non smettere di ricordargli quanto sia importante non trascurare la propria salute. Mi sembra che si stia sfinendo nel corpo per riuscire a sfinire anche i molti pensieri che ha nella testa. Sò quanto sia difficile e faccia girare le palle non poter fare concretamente nulla. Uno dei miei rammarichi più grandi è non potermi prendere cura di lui, proprio come farebbe davvero una mammina.
    Che se ci penso potrei tre al prezzo di una: mamma, amante e …. moglie.
    Un bacio…

  8. caporaleReyes ha detto:

    “Dunque oggi è venerdì, giorno delicatissimo nell’economia delle storie “altre”.”

    che inizio di post! (bellissimo)

    ciao, buon fine settimana

  9. Dovesei ha detto:

    Abreast- Frequentazione di romani de Roma ormai decennale. Molti bellissimi soggiorni nella vostra città. l’efficacia e l’immediatezza del romanesco poi non ha pari…:)

  10. Dovesei ha detto:

    Maria Luisa – Qualche volta però se ne ha bisogno, UFF!

    Sofia – A me sta bene che corra, ma non di ritrovarmelo a faccia in avanti. mi auguro che impari a gestirsi meglio.

    Cris – Io il ruolo lo manterrei solo doppio: mamma non è proprio nelle mie corde. un abbraccio.

    Caporale, sa com’è…ogni tanto tra tanti refusi salta fuori anche un bel incipit. 🙂

  11. Masso57 ha detto:

    venerdi 17…ho detto tutto…
    (ho visto appena e solo adesso quel post daltoniano…mi mangio le mani per non aver potuto giocare…)

  12. Spuma ha detto:

    Santo cielo, non mi diventate come marito e moglie però!
    Simo, scherzi a parte, è dura. Sempre. In ogni caso.

  13. RobertoTossani ha detto:

    La donna madre non la sopporto.
    Non faccio l’amore con mia madre e quindi non voglio nemmeno la donna figlia o la donna sorella.
    Rimane la moglie e l’amante.
    Il concetto di amante non mi piace, se non unito ad un altro termine: amica/amante.
    Ciò presuppone però un affetto profondo che non è l’amore da innamorati.
    Molto spesso neppure con la donna moglie, però, il sentimento d’amore-innamorato resiste ed è oltremodo difficile instaurare quello da amica (e sempre più si perde anche quello di amante in senso lato).
    Quindi, che cosa rimane?
    A me neanche correre, che sono pigro 😀

  14. Dovesei ha detto:

    Avviso ai visitatori/lettori.

    Per i sottotitoli e/o decriptazione del commento di Rob: pag.@)/zxw di tel*evideo.

    Ah Rob…(sospiro), che mirabile autoritratto! :*!

  15. texte ha detto:

    Cosa rimane? Pure Sex!

    ;D

  16. abreast ha detto:

    e me lo dici così, simo? quale sorpresa…

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...