Straordinaria ordinarietà. Sarà una settimana faticosa, sarà una settimana impegnativa, poi ci sarà il fine settimana altrettanto straordinario nel senso di fuori dall’ordinario, perchè è da dicembre che ci ritagliamo solo ore, brandelli, coriandoli di tempo.
Sarà come sarà. Non sarà facile organizzarsi. Soliti sotterfugi, segreti,inganni ma non mi piace vederla così. Mi piace pensare che ce lo meritiamo, una spazio mio e tuo dilatato nel tempo.
E mi ritrovo a ringraziare l’autonomia che ho difeso in questi anni con le unghie e con i denti anche quando non mi serviva a nulla. E mi ritrovo a ringraziare di avere amici come P., come F.
E mi ritrovo a sperare di mantenere i nervi saldi, questo più per te che per me.
E mi ritrovo a pensare che vorrei già fosse sabato. Ho tante cose da dirti. Ho alcune piccole cose da darti. Tu sei più concentrato sulle piccole cose che tu hai preparato come sempre, che poi chissenefrega, non ci si vede certo per darsi qualcosa di tangibile, di oggettivo, ma finisce sempre che qualcosa c’è, anche se la sola cosa che voglio è il perimetro delle tue braccia, e rivedere il colore dei tuoi occhi che ogni tanto mi sfugge per poi ritrovarmelo davanti e dirmi che sì, è diverso da qualunque altro verde di occhi verdi.
E mi ritrovo a sorridere pensando alle tue mani che fanno scorrere una ciocca dei miei capelli tra le tue dita, a ma che in auto appoggio il palmo della mano sulla tua gamba mentre guidi, a te che quella mano afferri e tieni stretta nella tua.

Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

7 risposte a

  1. cabiria55 ha detto:

    Fai sognare anche noi…piccoli mortali,senza sogni!Grazie di esserci.

  2. texte ha detto:

    Accidenti quanto miele nelle tue frasi.

    E, si sa, il miele fa benissimo! 😉

  3. Masso57 ha detto:

    Giorni che voleranno via, stai tranquilla: ma in quel “ce lo meritiamo” ci sta tutto, ed è bello, vero, giusto. Tutto il resto, un (bellissimo) corollario.

    Un abbraccio!
    m.

  4. cucchiaino ha detto:

    post romanticissimo..in odor d’amore!

    :*

  5. RobertoTossani ha detto:

    I sabati stanno ai martedì come l’amore sta all’amore.

    (criptico? sì, a volte capita)

  6. Dovesei ha detto:

    Mi sa che se mi applico un attimo decripto.

    :*

  7. MariaLuisaM ha detto:

    […] Irritante, scardinato, è un giorno
    che torna dal gelo come un altro,
    procede, vuole. Ma ci sei tu
    e non hai limiti: […]

    Salvatore Quasimodo. Il vento e la conchiglia, Poesia d’amore; Crocetti

    … e ancora:

    […] due ginocchia sottili e assetate,
    una voce che brucia
    e un seno che si lascia mordicchiare.
    Cos’è l’amore, essenzialmente?
    Un dessert che di norma si prepara
    sempre con i medesimi ingredienti.

    Nasos Vaghenàs. Ballate oscure, Ballata di un novembre; Crocetti

    Baci, Maria Luisa

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...