Leggo sul blog di Remo una citazione di Freud, e cioè che ognuno porta sulle spalle il bambino che è stato. Ma qualcuno mi sa spiegare perchè non ci portiamo sulle spalle il bambino, la bambina gioiosi e teneri e lievi che siamo stati?
Porca di quella miseria, possibile che tutti indistintamente ( vabbè, datemi della qualunquista, della superficiale, offendetevi, fate come credete insomma ) ci portiamo dietro la parte rom*picocoglioni, malmostosa, aggressiva, irrisolta, piagnucolosa, vittimista, accentratrice, egoista, insomma l’essenza dell’infantilismo anzichè la trasparenza di quel bambino.
Che io sono stufa che i lati retrivi ed infantili dei caratteri altrui portino ME a dover ripagare di ugual moneta.
E sono pure stufa di fare quella empatica che coglie sempre e sempre capisce. Sono STUFA. Non so se si è capito.
Vorrei che le persone che amo, che le persone alle quali tengo si porgessero con un pò di leggerezza, e io ripagherei con altrettanta lievità; invece per restare sempre in tema di cart*oons e stripes mi sento tanto Mafalda. Ho paura di svegliarmi una mattina col la sua zoppa di capelli tanto ormai sono lei. Sono Mafalda non volendo esserlo. Sono Jes*sica R*abbit non volendo esselo. Sono Freddy K*rugher volendo men che meno esserlo.
Insomma, un bel casino.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. abreast ha detto:

    la “mia” risposta al tuo interrogativo è abbastanza semplice: perchè se fosse possibile portarsi appresso quella parte della vita da bimbo che hai citato tu il tutto diventerebbe straordinariamente “normale” e non avremmo più la possibilità di apprezzare quelle doti proprio nei bambini!

  2. Masso57 ha detto:

    In un biscotto della fortuna (e meno male…) cinese trovai scritto: La tua felicità quotidiana crolla di fronte alla bolletta da pagare nella tua cassetta postale.

  3. PC1969 ha detto:

    …e se semplicemente provassi ad essere Simo ? Gli altri personaggi probabilmente sparirebbero in un secondo…

    PAVEL

  4. traduefuochi ha detto:

    “Che io sono stufa che i lati retrivi ed infantili dei caratteri altrui portino ME a dover ripagare di ugual moneta.
    E sono pure stufa di fare quella empatica che coglie sempre e sempre capisce. Sono STUFA. Non so se si è capito.
    Vorrei che le persone che amo, che le persone alle quali tengo si porgessero con un pò di leggerezza, e io ripagherei con altrettanta lievità”.

    IN POCHE FRASI HAI DETTO TUTTO CIO CHE HO DETTO A UN PAIO DI PERSONE TRA IERI E OGGI. COMPLIMENTI! SE LO AVESSI SCRITTO PRIMA,AVREI USATO QUESTE PAROLE.
    BELLISSIMO POST

  5. cucchiaino ha detto:

    simo
    stacca la spina dell’empatia
    e aspetta.
    un po’.

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...