Mi ritrovo a sorpresa su Bloggaio  www.bloggaio.splinder.com
Il commento è per me stupefacente, i compagni di pagina non possono che inorgoglirmi. Sulla mia grazia di attraversare l’esistenza a volte ho forti dubbi.
In questi giorni sto spappolando i m*aroni a poche persone ma quelle poche mi devono volere bene sul serio, per sopportarmi.
Un’amica mi fa riflettere con queste parole:

"Che cosa ha I., gli giran le palle anche a lui, andasse a farsi una corsa, ma come fai a sentirlo per telefono tutti i giorni più volte al giorno, insegnami che non capisco, come trovi le energie per sopportare A. e la rottura di non ho capito quale penna, come fai a sopportare le lamentele, i voglini, le palle girate, la grandine anche degli altri, anche se gli altri è una persona che ami, i voglio ma non posso, i posso ma non voglio, i potrei ma sai com’è."

 

Come faccio? Già. Come faccio?
Lo domando a me stessa ogni mattina quando so che inizia una giornata con lui presentissimo per carità, ma con tutto il carico di quanto sopra: menate, mo*nate, pir+late, caz*zate, quasi non volesse rendersi conto di quali siano i reali problemi, e non sono così ipocrita da parlare dei Grandi Problemi Del Mondo. Parlo dei suoi, di problemi, che i miei cerco di gestirmeli come posso. Parlo del suo star male nella sua stessa vita, della mancanza di coraggio del prendere UNA DECISIONE CHE SIA UNA senza venire spinto o tirato per la giacca.
Se un merito ho avuto in questa nostra lunga storia è quello di essermi sempre mantenuta ai margini, di cercare che alle decisioni, alle soluzioni piccole o grandi ci arrivasse da solo. A me non piace influenzare le persone. Credevo che qualche passo l’avesse fatto, anzi forse l’ha fatto ma io a questo punto non ce la faccio più. A fare cosa? A guardare quanto un uomo intelligente e pieno di buone qualità stia lì a sprecare la propria vita. Lo sciocco al quale indichi la luna e lui guarda il dito. Vuole vedere solo il dito, non è che non sappia che la luna esiste.
No, non sono io quella luna, non voglio nulla io: niente Grandi Soluzioni Definitive, solo un pò di leggerezza. La vita sa già essere di suo tanto pesante. La luna è aver cercato di portare un pò di gioia nella sua vita, nell’avergli suggerito quanto è giusto e bello coltivarsi degli spazi, voler bene a sè stessi per primi, che poi da lì parte il saper amare anche gli altri.
Siamo stati anche molto bene, siamo stati anche molto male ma questo fa parte del gioco spietato delle storie altre.
Dicevo, un pò di giorni fa, che è come avessi esaurito la riserva d’amore che avevo dentro. Prosciugata, ecco come mi sento. L’amore mio non so più dov’è. Magari scorre sotterraneo come un fiume carsico, magari prima o poi tornerà alla superficie, chissà. Ora però non so dov’è, come non so dov’è I. Al suo posto c’è il solito omino piccolo piccolo che fa discorsi piccoli piccoli, che per sentirsi utile deve galoppare in cerca della famosa penna-alla-china-che-cazzo-costa-20euro-e-quella-cretina-di-A.-l’ha-rotta-proprio-adesso-che-la-scuola-finisce-porcobeeeep.
E chissenefrega. E chissenefrega se mentre siamo al telefono si mette appunto a grandinare lì dove sei tu e tu vai fuori di testa neanche avessi una F*errari. Ma mettiti sotto un albero e aspetta che passi,no? No, questo non è I. questo è uno zombie, questo è l’ombra dell’uomo che conosco.
Non sono però nemmeno così miope da non vedere il MIO problema, e cioè che non so accettare la parte più becera di quest’uomo.
Il fatto è che in lui dove c’è luce c’è luce e dove c’è ombra non c’è ombra ma buio pesto. Acqua di fonte e pantano. Eppure è sempre lui, lo so. L’accettazione del suo essere due è un problema mio.
Vedrò.
Per il momento gli ho detto di tenermi fuori dalle caz*zate della sua esistenza: patteggio per le MIE&SUE, non me ne frega un’emerita cippa del resto.
Devo pur sopravvivere.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

12 risposte a

  1. Masso57 ha detto:

    L’ho già scritto qui da te, una volta: noi maschietti siamo poi a volte sempre dei giuggioloni, ci incartapecoriamo sulle piccole cose e ci dimentichiamo di fermarci un attimo a pensare che prima di avvolgere un regalo bisogna come minimo averlo tra le mani, perchè non scende dal cielo come manna.

  2. Dovesei ha detto:

    Oh beata consapevolezza, Massimo! 🙂

    OT: che succede secondo voi al mio blogghettino? Com’è che è tutto decentrato? Era già abbastanza brutto di suo!

  3. traduefuochi ha detto:

    sarebbe interessante ascoltare anche le campane degli uomini di cui parli sempre. non per criticare…ma giusto per capire il loro punto di vista. sembra che tieni in piedi le sorti dell’universo,tu. magari un giorno,ti ritroverai sola. capiranno che li consideri in modo così poco rispettoso,e finalmente potrai rilassarti senza le loro,a tuo avviso,inutili menate. te lo auguro di cuore,di restare sola nel tuo mondo virtuale,dato che sembri proprio stanca. e spera che non salti l’adsl…

  4. abreast ha detto:

    io mi limito ad un paio di “commenti tecnici”, stavolta, visto che sull’argomento da te trattato non so davvero cosa dire…

    1) il link che hai postato a me non funziona! non so se sia soltanto una cosa mia oppure se hai commesso qualche errore tu, però mi dice che non trova la pagina alla quale punta;

    2) il blog è tutto “decentrato” (come hai scritto tu) perchè hai postato una parola lunghissima TUTTATTACCATA! tornerà tutto a posto se editerai il post e scriverai il parolone in modo diverso oppure quando il post scomparirà dalla pagina perchè sostituito da altri più recenti!

  5. Masso57 ha detto:

    1.il link è sbagliato (è scritto splideranzichè splinder.
    Emozione o rabbia?

    2.La risposta di Abreast è esatta!
    Vince una teglia di lasagne fatta da una che conosciamo….

  6. Dovesei ha detto:

    Abreast – Ti adoro.

    Masso – Nè emozione nè rabbia: la solita fretta.

    OK per le lasagne ma mi riesce bene anche la sacher. Interessa? 🙂

  7. Dovesei ha detto:

    Traduefuochi – Mi pare che mi avessi augurato “buona vita” in modo sarcastico e a mò di commiato dal mio acidissimo blog già un pò di post fa.
    Magari l’ADSL salta a te. Sai mai…Per me non sarebbe un grosso problema, te l’assicuro.

  8. traduefuochi ha detto:

    uh,scusa,hai ragione!
    avevo dimenticato che qui accetti solo commenti positivi e lodi. ogni parola che non sia di puro apprezzamento viene stroncata.
    dai bloggers: giu commenti!

  9. utente anonimo ha detto:

    non perdedre la strada maestra.
    non ascoltare nessuno.
    fatti la domanda.
    qual è la cosa giusta.
    poi rifletti.
    poi decidi.
    vedrai, deciderai per il meglio.
    remo

  10. Robamia ha detto:

    Io vedo solo una donna molto stanca di quel tipo di stanchezza che non cancelli con una dormita. Leggo delle critiche, tue e di una tua amica, è normale insomma! Ogni volta che leggo post come questo dove poi alla fine c’è anche autocritica e intelligenza e vedo che arriva subito chi non capisce niente o legge solo quello che i suoi problemi gli fanno leggere, allora mi dico per l’ennesima volta che è bene che il mio sia un blog col lucchetto. Ci sono giorni in cui non si ha voglia di assolvere sempre, di capire sempre, giorni in cui si ha voglia di dirsene quattro, della spalla di un’amica, di dire brutto stronzo e magari poi ritrattare tutto e dirsi quanto si tiene a quell’uomo. E’ normale. Meno normale trovare il classico frustrato che riversa la sua rabbia e vuole fomentare risse.
    Ha ragione chi commenta qui sopra. Tu sai bene in cuor tuo cosa fare.

    A presto.

  11. PC1969 ha detto:

    Pero’!
    Una consulenza informatica = una ruola di lasagne ( e’ corretto teglia ma… W BOLOGNA ! )

    Chiedi pure che son disponibile !!!!!!

    PAVEL

  12. abreast ha detto:

    beh… mi sembra ovvio che a questo punto la teglia di lasagne LA VOGLIO SUL SERIO!!! ad un’unica condizione, però: che le “simpatiche persone” che bazzicano da queste parti mi facciano da commensali durante la degustazione!

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...