Piano piano, lentamente, la tensione si allenta. Saperti lontano mi immalinconisce relativamente; mi chiami ogni giorno, chiacchiere lievi, tu in spiaggia o a camminare, io dove capita, in piscina, al supermercato, all’ombra del glicine a leggere Vita Sen*timentale Di Un Cami*onista. Ho finito Clelia e Il Qua*derno Delle V*oci Ru*bate di Remo Bassini. Trovate il link qui a fianco, se ancora non lo conoscete.
Li ho amati entrambi, i libri di Remo, ma il secondo, che però cronologicamente viene prima, l’ho amato di più. E’ un libro di memoria, di sensazioni, di luoghi spiccioli che appartengono a tutti noi. E’ un libro fine come una pezzuola di seta e scritto con una perizia introspettiva che mi ha catturato.
Sto per leggere I Sassi di Roberto Tossani, curiosissima e felicissima, il perchè, perdonerete, ma è cosa mia, a parte il fatto che si capisce benissimo che voglio bene a Roberto, nulla da nascondere.
Insomma leggo molto, prendo il sole, faccio qualche vasca clorata, vado al mercato, ho comprato un paio di nudissimi sandali e un bel top, tanto per continuare sulla scia "crederci sempre-mollare mai".
Vivo per una volta tanto con lentezza, la testa un pò vuota e a volte no.
Aspetto, senza aspettarmi nulla.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Passato remoto. Contrassegna il permalink.

10 risposte a

  1. abreast ha detto:

    ti stai prendendo i tuoi tempi, i tuoi spazi, le tue “pause di riflessione”… magari potessi farlo io che, invece, continuo ad essere schiavo della routine e della quotidianità ogni giorno!

  2. stann ha detto:

    per la serie “siamo in sintonia in quest’estate afosa”:

    anch’io ho un affetto particolare per “Il quaderno”, l’ho amato molto.
    qualcuno dovrebbe pensare a ristamparlo.

    sto per tuffarmi tra “i sassi” di Tossani. Curiosissima di sapere com’e’. (il libro, ma anche Tossani. Che paracula che sono ).

    ho comperato un vestitino a sottoveste con le spalline fini fini fini.
    verde mela.
    con infradito in tinta, of course 🙂
    (per la serie”siamo sempre sulla breccia”).

    vivo a rilento, non so se aspettare qualcosa.
    forse che mi venga qualche idea brillante, non si sa mai.

  3. utente anonimo ha detto:

    AHAHA! Ma no che non sei una paracula! Sei soltanto sanamente curiosa.

    Rob, faccio la sciampista, per una volta: secondo me, Stann, la foto da truce scafista albanese non rende giustizia. No. 🙂

  4. DigitalePurpurea ha detto:

    Riporto qui il commento che hai “gentilmente” lasciato sul mio blog:

    “Comunisti del cazzo, occupate camera vostra”

    Ci tengo a precisare che il tuo commento non c’entra proprio niente con la foto. Trattasi infatti di una grande area alle porte di Milano che un tempo fu una florida zona industriale, ora dismessa.
    In effetti è “occupata” in parte, ma trattasi di zingari, che dubito fortemente essere Comunisti.
    Non aggiungo altro.
    Gra

  5. utente anonimo ha detto:

    hai scritto una brutta frase.
    aspetto, senza aspettarmi nulla.
    cancellala: dalla tua mente

    (è un equivoco vero, il commento di sopra?)
    remo

  6. Dovesei ha detto:

    Prima di tutto il commento di cui parla la blogger qui sopra.
    Sono andata immediatamente a controllare e purtroppo sì, qualcuno è entrato nella mia home Splinder e ha postato un commento che oltre che offensivo e maleducato nulla ha a che vedere con la foto dell’area che c’è sul blog.
    Così imparo a non fare log out e a non averne abbastanza di gente che fruga tra le mie cose.
    Mi sono già scusata e ora vedrò di capire chi possa essere stato.

    Remo – “Non mi aspetto nulla. Aspetto.”, è vero per quello che riguarda una certa parte della mia mia vita, non tutta, certo. Sarei in contraddizione con quanto ho scritto nel post precedente. mi aspetto sempre qualcosa senza mai pretenderlo forzosamente. Ma aspetto. Un sorriso.

    S.

  7. DigitalePurpurea ha detto:

    Grazie per aver chiarito!
    Hai un bel blog, tornerò a leggerti 🙂
    Saluti
    Gra

  8. Dovesei ha detto:

    Meno male…
    Nel post sembravo quel comico di Zelig che imita emiliofede, quello che…ATTENTATO!!!

    Una figuraccia.

    Benvenuta quando vorrai.

  9. abreast ha detto:

    DOVESEI, ma… hai qualche strana “calamita” nascosta da qualche parte? sembra che tu abbia la straordinaria “dote” di attirare ogni cosa su di te!
    ad ogni modo, da un equivoco sembra tu abbia trovato una nuova amica… della serie: tutto è bene ciò che finisce bene, no? 🙂

  10. Paresse ha detto:

    forse è quello che dovrei fare anch’io, “aspettare senza aspettarmi nulla”, forse potrebbe essere una soluzione.

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...