Non farò la blogger radical chic

E quindi mi presto volentieri salla catena lanciata da Vagy. In pratica si tratta di un’innocente catenella di santantonio ( sì, scritto così, mbèh? ) per la quale occorre scrivere 7 cose di sè ed invitare altri 15 blogger a fare altrettanto.
E perchè no? Poi tanto in tivù c’è la Camusso che spolpa Fazio, e io odio queste scene splatter. Più che altro non so da dove iniziare.
Dunque:
1-Simo, l’età non la dico, basti dire soltanto che nel caso decidessi di mettere tutte le candeline sulla torta, in base alla 626 dovrei avere accanto un pompiere.
2-Radici emiliane, bolognesi per l’esattezza, con contaminazioni mitteleuropee.
3- Lavoro tanto, troppo. Più il tempo passa più mi convinco che sarebbe meglio se mi fossi chiamata Hilton o Cardashan o Canalis o Rodriguez, con tutto il cucuzzaro del caso.
4- Normopeso, poche rughe ma l’età si vede. Ossia…ho una di quelle faccette per cui se non mi guardano bene o sono fortemente miopi mi danno del tu, per poi passare subito ossequiosamente al lei, della serie “Oh ma questa potrebbe essere mia madre!”
5- Blogger dal 2003, quando aprii Dovesei su splinder, convinta che davvero nessuno avrebbe letto, a nessuno sarebbe interessata la mia storia, sorta di diario-confessione-dialogo con l’uomo che ho amato per nove anni.
6- La storia è finita con un originalissimo tradimento da parte sua ( intanto la Camusso ha finito, Fazio è più verde del solito. )
7- L’uomo in questione si è pentito ma tutto ciò che è accaduto ha fatto sì che mi togliessi le fette di bondiola dagli occhi, non solo nei suoi confronti ma nei confronti della vita in generale.

Ecco fatto. Dato che non saprei a chi passare la palla, la catena, insomma non saprei chi tirare in mezzo, vi invito, oh voi che commentate, a lasciare le vostre 7 tracce qui sotto.

Questa voce è stata pubblicata in Da oggi in poi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

21 risposte a Non farò la blogger radical chic

  1. Massenzio ha detto:

    Gioco qui con te e da te.
    Su quello che sei tu e che racconti di te, beh, anni di frequentazione in rete mi farebbe dire che meriti il corollario di un “ragazza sincera fino a farsi male” che , chi ti conosce, sa.

    Ti lascio me in mi7, tanto per parafrasare il celentanodimoda.
    1. Massimo, nato lo stesso anno della Fiat500, ma a me non hanno fatto nessun restyling. Ho le mie ruggini.
    2. Nacqui in Ferrara, ma da genitori meridionali e per anni mi sono sentito apolide. Detesto amare la mia città, ma al tempo stesso amo detestarla.
    3. Una antica etica derivante da un passato comunista mi fa essere molto ligio al mio lavoro, a costo di rimetterci, e mi ritengo fortunato di non dover essere stato costretto al pendolarismo.
    4. Seriamente, sono convinto che occorra sempre distinguere le cose che hanno un prezzo da quelle che hanno un valore, e di conseguenza i ricchi dai signori.
    5. Amo il cinema, la musica, i libri: non approfondisco (e nè mi fossilizzo) su un genere, mi piace contare su cose che mi facciano pensare.
    6. Infesto la rete con un diario dal 2004, all’inizio come proiezione, forse, di quello che 25 anni prima facevo in radio.
    7. Sono nella minoranza dei maschietti italici che non si farebbe nè Belen nè Canalis: per me la femminiltà ha in sè un fascino sacro che non prevede volgarità, esibizione, o mappatura dell’animale come si vede nelle macellerie della Coop.

  2. Roberta ha detto:

    Mi piace!In un lunedì piovoso e con le balle girate,tanto per cabiare,gioco volentieri anche se nell’imbarazzo della scelta.
    1.Roberta, nata a in provincia di vicenza troppi anni fa per dirli.Andavo alle elementari quando ancora c’era il calamaio coficcato nel banco, per dire (se sapete cos’è un calamaio…..)
    2.Vivo a Bassano de Grappa, non ci sto male, mi da solo un pò fastidio l’alta borghesia imperante.
    3. Lavoro come impiegata, il mio lavoro mi piace a volte,oggi per esempio no e anche qui dipende molto da chi ho attorno.
    4. Sono grassa, non mi so vestire, ho un brutto carattere, 2 figli rompiballe, un marito,genitori anziani da gestire.Magari ho un brutto carattere,figli a parte, per tutti questi motivi, potrebbe essere.
    5. Ho conosciuto l’amore, cioè io ho amato per davvero quando ero una farfalla.Lui non so, comunque ha scelto di chiudere e restare dove tuttora è.
    6. Blogger, che poi io non mi sento una blogger ma solo una che butta fuori e non del tutto, dal 2006 pubblica, ma avevo un blog privato da prima.
    7. Essendo priva di autostima non mi dispiacerebbe essere come Belen o la Canalis o una Kardashan, però mi comporterei divesamente, ma magari è il fatto di essere belle e col soldo in tasca porta a farsi tatuare farfalle e convivere con delinquenti, impotenti, giocatori di football…

    Su Simo quoto Massimo al 100% aggiungendo che è la sua forza e che mi auguro che il suo voler essere canalis o belen e compagnia sia riferito al loro essere ricche non facendo in sostanza un emerito cazzo. (Tanto le parolacce sono definitivamente sdoganate,no?)

  3. Caroline Kiig ha detto:

    Zitti tutti che ci provo:

    1. Caroline Kiig è l’anagramma del mio nome e cognome, i miei anni sono abbastanza per definirmi matura e insufficienti per considerarmi attempata. Di fatto, mi sento un’ottuagenaria.
    2. Non ho origini piemontesi ma sono piemontese fin nel midollo, con tutto quello che comporta essere piemontese.
    3. Soffro di gastrite, esofagite, duodenite, eczema topico e rush cutanei, attacchi di panico ed insonnia. Tutti di origine psicosomatica.
    4. Dal punto 3 si evince come io non sia assolutamente in grado di gestire il quotidiano, l’amore, il lavoro, perfino le piante domestiche che mi muoio sistematicamente.
    5. Io, la Canalis e Belèn, me le farei. Arrosto.
    6. L’amore, per me, è una roba complicatissima che raramente ha regalato felicità, mai serenità.
    7. Sono un asso nella preparazione dei gnocchi fatti in casa (aspetto rilevantissimo che troppi sottovalutano)

    Ecco, fatto.

  4. Dovesei ha detto:

    Tutto, ma non povera.
    Io le invidio i colpi di sole.

    Mi piace molto l’angolazione dalla quale vi siete descritti.
    Massimo e Roberta, la mia sincerità è stata un’arma a doppio taglio, rileggermi, quando l’ho fatto, è stato piacevole quanto una colica, però è un ottimo viatico, ancora oggi.
    P.S- Di Belen Canalis Kardashan vorrei soprattutto il conto in banca, e qualche altro insignificante particolare che non sto a specificare.

  5. Riccardo ha detto:

    1) Riccardo nato nell’anno in cui L’ammutinamento del Caine vinceva l’Oscar e non veniva assegnato nessun Nobel per la pace, magari era un segno..
    2) Maledettamente Toscano, nato a 100 km ma vivo quasi da sempre a 100cm dal mare.
    3) Molti di quelli che hanno fatto la mia professione adesso sono ricchi, quando, eoni fa, qualcuno mi spingeva a mettermi in proprio mi rimaneva difficile spiegare che per poterlo fare prima dovevo tramortirli e poi rianimarli, cosa non facile e decisamente stressante.
    4) adesso sono in rapporto~ peso 1:1 ma non so ancora per quanto potrò mantenerlo ma tant’è.
    5) Amo… parolone della miseria questo, libri, musica e cinema ma soprattutto le mie figlie, scontato mi rendo conto ma è così.
    6) blogger boh.. per colpa di qualcuno dal 2007 circa.
    7) Beh, sono bilancia ascendente scorpione, ed in tutta sincerità, pur amando le donne per quello che pensano, non posso dire di disprezzare la bellezza nella donna Belen compresa.
    Riccardo.

  6. Dovesei ha detto:

    L’anno della 500, l’ammutinamento del Caine, the good old times del “calamaio conficcato nel banco ( Roby, questa non te la passo: sei dei tempi di De Amicis? : ), l’incendio sulla torta: un blog pieno di gggiovani, Caroline a parte, che d’altronde si dichiara ottuagenaria inside. Happy ouar con semolino e camomilla per tutti?

  7. Dovesei ha detto:

    Happy hour, scusate, è l’ora della pennica col plaid sulle ginocchia, guardando rete 4.

  8. paoladazero ha detto:

    1) odio il mio lavoro ma non c’è rimedio
    2) ho una malattia neurologica che mi tarpa le ali
    3) sono un’ipocondriaca ansiosa
    4) arrivo sempre ultima, se si è in due arrivo seconda
    5) se non faccio sport mi calano le endorfine e sono ca..i
    6) sono fanatica di New York e della narrativa americana
    7) ho l’autostima sotto i tacchi
    ciao Simo:-)) !!

  9. blue ha detto:

    1. mi chiamo lu, ho passato da un po’ la cinquantina e faccio la maestra.
    2. amo il mio lavoro, stare con i bambini mi fa bene al cuore ma non sopporto il corollario che sta intorno alla scuola, soprattutto la dirigenza con cui ho spesso momenti di attrito😦
    3. adoro la poesia, è la mia àncora di salvezza quando le cose si fanno cupe
    4. mi piace un sacco camminare, annusare l’aria e guardare il cielo
    5. amo leggere, i libri mi fanno sentire meno sola
    6. sono blogger[!!!!] dal 2004, lascio tracce di me in forma mutevolmente poetica🙂
    7. le mie origini sono brianzolissime ma temo di avere contaminazioni diverse perchè in brianza mi sento un pesce fuor d’acqua

    ps: com’è che non ci siamo mai “incotrate” su splinder?

    • Dovesei ha detto:

      Mah… misteri del web…

      Chissà perchè abbiamo tutti pudore nel definirci blogger. Lo siamo, e tutti di lungo corso. tutto sommato anzi mi pare che la chiusura di Splinder e il passaggio ad altre piattaforme abbia un attimo ridato voce ai blog.

  10. masticone ha detto:

    Hey ma siete belli veri….
    sul serio.
    Tutti senza eccezioni.
    Di me?
    Sono nato nella generazione sbagliata.
    In realtà credo di essere sbagliato in molte cose. Ma oramai ho imparato ad accettarmi e pure a volermi un pochino di bene.
    Per quanto mi sia sforzato di essere “diverso” alla fine sono solo uno dei tanti perdenti che girano per le strade. Un personaggio di Bukowsky.
    Ho amato e sono stato molto amato. In questo non posso dire niente. Ma le amicizie, beh rimangono il mio vero cruccio. Storia lunga.
    Scrivo perchè devo raccontare cose che mi chiedono di essere raccontate.
    Le storie sono la prova dell’esistenza di Dio. Io credo che tutte le storie siano già state scritte e che poi loro scelgono chi deve essere colui che le scriverà. Come diceva Calvino “la fantasia è un luogo dove ci piove dentro.”
    Chiudi gli occhi e voilà arriva la pioggia feconda.

    • Dovesei ha detto:

      Qui c’è uno zoccolo duro di esuli splinder, più qualche bella new entry. Belli veri perchè inevitabilmente si finisce col seguire quelli che più ci sono affini.
      A me piacciono i blog di cucina, di arredamento, quelli sociali, ma più di tutto mi piacciono le persone che scrivono senza troppi schermi, quelli che sanno rispondere a un invito a descriversi in 7 punti.
      Benvenuto.

  11. daniela ha detto:

    Daniela Manciano
    Mi chiamo Daniela, anni …….antasette;
    Radici Toscana ma vivo e lavoro a Roma
    Lavoro quanto basta per vivere egregiamente senza avere problemi economici
    Alta cm 1,78, longilinea, amo da pazzi ridere prchè la vita va presa così, checchè se ne dica
    Ho molto amato, sono stata molto amata e di sicuro molto amerò. Ho l’amore nel DNA.
    Ci siamo lasciati di comune accordo dopo molti anni di convivenza. Lui si è sposato.
    Non cerco più nulla, credo di aver trovato tutto, vorrei un Uomo, uno vero ma ho bello che capito che mi dovrò rassegnare ad un surrogato. In tutto. E giocare da sola. Ecchecavolo

    • Dovesei ha detto:

      Bentrovata Daniela!
      L’Uomo con la U maiuscola, uomini, surrogati… se ne parlerà, se ne parla spesso tra donne, ne ho parlato per anni (non a caso la tendina del passato del mio blog è lunga un metro…)

  12. kureishihanif ha detto:

    Non so come sono arrivata in questo blog in una notte così disastrata ma siete simpatici e sembrate tranquilli. Mi presento: trent..enne senza nulla da fare (per ora) che partecipare ai vostri splendidi deliri..

    • Dovesei ha detto:

      Bello il tuo nick, molte cose di Hanif Kureishi mi sono piaciute.
      Benvenuta. Sì, questo è un blog tranquillo, di piccole e grandi cose, di vita vera.
      Quando vuoi ci trovi qui.

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...