Ne vogliamo parlare?

La prima volta che l’ho vista mi sono commossa.
La seconda pure.
La terza mi sono venuti i brividi a pensare alla vita di questo personaggio immaginario ma reale, sai quanti, mi sono detta.
Alla quarta ho iniziato ad alterarmi, perchè questo spot è fantascienza. Non è matematicamente possibile che un uomo che di mestiere fa l’operaio metalmeccanico, dicasi al massimo, data l’età, 1200 euro al mese, trovi il denaro per far laureare il figlio di qualche laurea magistrale ( data l’età del soggetto o è ampiamente fuoricorso, e allora son calci in culo, o siamo di fronte ad un neo medico o neo ingeniere, ) con la moglie che si capisce che è casalinga. Ma di che vive un uomo così? Ma anche il ghiacciolo alla menta sul prato spelacchiato si potrebbe permettere! E nemmeno facendo tutti i turni di notte.
Parlo per esperienza: ho due figli di cui una universitaria fuori sede, perciò SO DI CHE CIFRE SI PARLA. Un operaio ce la potrebbe fare se:
A) Il figlio avesse una borsa di studio.
B) La facoltà fosse nella città in cui vive e lui stesse a casa a mangiare pane e unghie con mamma e papà.
C) Il povero signor papà operaio opzionasse la liquidazione presso la Cassa Rurale Strozus per avere un prestito.
D) Ci fosse ancora una nonna vivente, possibilmente invalida, alla quale ciullare un po’ di pensione.
E) Il figlio andasse a spinare Mc.Flurry da Mc.Merda nel tempo libero, cantando.

Questa voce è stata pubblicata in Da oggi in poi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Ne vogliamo parlare?

  1. Diemme ha detto:

    Non è così. La volontà dei genitori di far studiare un figlio, e quella di un figlio di studiare, possono fare miracoli.

    Persino in Italia.

  2. Riccardo ha detto:

    Non a caso è terra di SANTI e martiri.

    R.

    • Dovesei ha detto:

      Tra l’altro, osservando la extended version, il ragazzo studia proprio anche fuori sede.
      Più probabile che passi di qua Russel a implorarmi di fuggire con lui a Sidney.

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...