Prima di dormire

E’ un periodo in cui fatico a prendere sonno. Strano per una come me che arriva a casa alle 7 di sera e non fosse per la presenza di altri umani ed animali in casa, se ne andrebbe a dormire di gusto. Invece poi riordina e prepara qualcosa da mangiare e metti via e poi un paio di telefonate, due mail, due chiacchiere, la doccia, un libro o un film, arrivano le 11 in un attimo, metto in stand by la casa, spengo la luce e il sonno se n’è andato cazzarola. E quindi? Quindi mi giro e mi rigiro e cerco un pensiero bello, leggero, che mi faccia scivolare nel sonno. Certi giorni è difficile e soprattutto ho scoperto che pensare alle persone non mi aiuta, mi aiuta soprattutto pensare ai luoghi, meglio se svuotati dalle persone anche se quelle persone in quel posto sono state fondamentali, importanti. Chissà che significa questa cosa, se ha un suo senso psicanalitico… e allora va a finire che la mente torna spesso a una certa vallata in Trentino, o a un lago non molto grande ma davvero bello, speciale, o a questo posto, soprattutto. Tutto sembra così lontano… quasi un’altra vita, invece era appena giugno, e poi luglio, qui. Ripenso al vento tiepido che c’è sempre, ai colori del tramonto, alla quiete che si respira, al silenzio della notte rotto solo dal rumore delle barche all’ormeggio. Penso e quasi sempre scivolo nel sonno chiedendomi se riuscirò più a tornare in pace con me stessa e tutti i miei casini, e a quando potrò tornare qui.

Questa voce è stata pubblicata in Da oggi in poi. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Prima di dormire

  1. Mari ha detto:

    ti capisco..per me la notte è diventata lunga e difficile da passare. se poi consideri che morfeo è sempre stato amico mio ! Io cerco di immaginare la battigia… in solitaria e in ogni dove, ma hai ragione “nessun luogo” è mai privo di ricordi condivisi…allora conto le pecore…e se proprio faccio mattina…. bhè due gocce e crollo . un beso🙂

    • Dovesei ha detto:

      Ah le magiche “gocce”. Ognuno ha le proprie. Per Marylin erano di Chanel N.5, per noi donne di oggi si va dal Rescue Remedy all’En allo Xanax e via andare.😉

  2. katherine ha detto:

    Non si dorme quando si hanno tanti pensieri che frullano per la testa, preoccupazioni…Ma hai trovato il sistema giusto: un pensiero leggero, un luogo lieto, un momento sereno. Buoni pensieri e sogni d’oro, allora!

  3. Linda ha detto:

    Ho letto il tuo post prima di addormentarmi, ieri sera. Mi ha lasciato addosso un senso di calma, nonostante tutto, e anche io ho cercato di pensare ad un luogo svuotato di persone che mi riconciliasse e che mi conciliasse… un posto fresco, pieno di alberi e di cespugli fioriti… Ho spento il cell. e mi sono addormentata.
    Un abbraccio, cara.

    • Dovesei ha detto:

      Sì, funziona, funziona spesso. Ti dirò, Linda, che già il semplice gesto di spegnere il cellulare aiuta. Potessi staccare anche il fisso lo farei.
      Un grande abbraccio, aspettando di poter assaggiare er ciavattone.😀

    • Dovesei ha detto:

      Cioè Riccardo? Quando non riesci ad addormentarti pensi a My Way? Bella ma pesantuzza! Sarà che ho bene in mente il testo e quel ” and now I face the final curtain ” mi angoscia.

  4. Riccardo ha detto:

    Ma no, serve a gustare meglio quello che fai, a me piace la buona birra ma è molto più buona quando sento la sete.

    Un bacio Simo.

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...