Sensazioni

Il freddo che fa, prima di tutto. Freddo vero, col vento e questo sole che ci ha ridotti a dire “Béh, oggi c’è stato, per un paio d’ore.”

Sensazione di essere presa per il culo. Amabilmente, per carità, delicatamente, ma avverto intorno a me un lavorìo che puzza tanto di passato.

Sensazione di immobilità: costretta da un sesto senso a non fare nulla, a non dire nulla, ma è come indossare un paio di scarpe troppo strette.

Nemmeno mezza sensazione positiva. Meno male che tra tre giorni parto. Milano non è il massimo, soprattutto se ci si va solo per lavorare, ma sento che uno sguardo presbite è l’unico che mi può aiutare, adesso.

Questa voce è stata pubblicata in Da oggi in poi. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Sensazioni

  1. Riccardo ha detto:

    Ehhh si, succede, per fortuna che riesco ancora a vedere la presenza nei silenzi.

  2. linda ha detto:

    anche a me piacerebbe scappare ora, e guardare le cose da lontano.
    Ma ancora non è il momento.

    Forse sarai già tornata, nel frattempo, e spero che Milano a qualcosa ti sia servita. Un bacio.

  3. Caroline Kiig ha detto:

    Milano sa essere sorprendente.
    E se lo dico io che l’ho sempre odiata…

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...