Perchè adoro Roma

Lo so che per chi ci vive è impossibile, caotica, snervante, ma per me che ci vado ogni tanto è un incanto rinnovato, e poi il Grande Mago … e soprattutto le battute dei romani che assistono ai suoi show, tipo “Guardaaa … je stà a fa ‘na pippa alla cravatta”, ditemi voi in quale altro posto al mondo.
Ciò detto, sono più o meno guarita, sto cercando di recuperare la mole di detriti lavorativi, poi torno e riprendo in mano il mio blogghettino.

Questa voce è stata pubblicata in Da oggi in poi. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Perchè adoro Roma

  1. Mari ha detto:

    Non dirlo a me…..manca tanto

  2. linda ha detto:

    Campo de’ Fiori è pieno di ragazzi, la sera, e le espressioni che senti sono le più colorite della città!🙂
    Torna presto, allora e magari fa’ un fischio!😉

  3. katherine ha detto:

    A me Roma piace molto. Sarà che l’ho sempre vista con occhi da turista, ma ci tornerei volentieri un’altra volta. L’ultima ho anche conosciuto un comune amico, Abreast, te lo ricordi?
    In ogni caso anch’io fatico molto ad essere presente sul blog. Ora sono in vacanza e spero di prendere un po’ di fiato. Bentornata!

    • Dovesei ha detto:

      Certo che ricordo Abreast, e ci siamo anche trovati un paio di volte, quassù però, non a Roma. Buone vacanze Katherine, comunque e ovunque tu le passi.

  4. Riccardo ha detto:

    Il vecchio steso sul ciglio della strada
    Con i camion che gli sfrecciano accanto
    La luna triste affonda per il peso che porta
    E i palazzi grattano il cielo
    Il vento gelido lacera il vicolo all’alba
    E i quotidiani volano via
    L’uomo morto giace sul ciglio della strada
    Con la luce negli occhi

    Non farti abbattere
    Sono solo castelli in fiamme
    Trova qualcuno che stia cambiando
    E ti riprenderai

    Il cieco corre tra le luci della notte
    Ha una risposta in mano
    Vieni giù al fiume della vista
    E allora potrai capire
    Le luci rosse della finestra lampeggiano nella pioggia
    Lo senti il lamento delle sirene?
    Il bastone bianco nella pozza sull’asfalto
    Se cammini verso casa solo

    Non farti abbattere
    Sono solo castelli in fiamme
    Trova qualcuno che stia cambiando
    E ti riprenderai…

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...