Stanca.

Di discutere dove oramai non c’è più nulla di cui discutere.

Di piccole provocazioni che cerco di far scivolare via ma risultano, in certi giorni, insopportabilmente urticanti.

Ho soltanto voglia di tranquillità, di persone positive, morbide, carezzevoli. Di starmene a casa, magari a costruirmi un piccolissimo vertical garden come questo. Mezza giornata a tagliarmi le mani con la plastica e il filo di ferro, a sporcarmi di terra, a svuotarmi la testa dalla tossicità di certa gente.

Questa voce è stata pubblicata in Da oggi in poi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a Stanca.

  1. Pinzalberto ha detto:

    Se vuoi ho le siepi da potare…..

  2. ilmiosguardo ha detto:

    Quanto hai ragione! A volte risulta davvero faticoso e pesante riuscire a sopportare tutto e non rimanerci troppo male. Anche se occorre imparare a dare alle persone negative il peso che meritano: cioè zero.

    Un sorriso
    Ondina

  3. metalupo ha detto:

    Io ho camionate di bombole da scaricare, poi non pensi più.
    A niente.🙂

  4. linda ha detto:

    Capisco e condivido quello che dici. Il verde rigenera lo spirito e la terra ammorbidisce le mani, altro che indurirle: quando sono stanca e provata, mi “chiudo” in balcone e affondo le mani nella terra, tolgo foglioline secche, poto, pulisco e chiacchiero con i fiori. Niente mi fa tanto bene e ne esco sempre rigenerata.

    Un abbraccio cara Simo, veder nascere una fogliolina o un fiore aiuta, fai benissimo.

  5. Dovesei ha detto:

    Cara Linda, che bello ritrovarti ogni tanto! Sì, affondare le mani nella terra, mescolare e setacciare quella recuperata con quella soffice, nuova, mettere a dimora le piantine, inventarsi nuovi contenitori… fa stare bene.

    Sai che anche fare il pane in casa fa stare bene? Scoperta recente. Un abbraccio!

  6. TADS ha detto:

    mi sono cimentato nella costruzione di un giardino verticale, il risultato estetico è ottimo e gratificante ma le piantine durano poco, è una “installazione” temporanea

    TADS

  7. Riccardo ha detto:

    E’ già tanto difficile rimanere verticali noi di questi tempi….

  8. Ma guarda un po che bella idea che vedo nella foto….sembra un giardino sospeso..ehm….forse lo e’ senza il sembra!!!

  9. blue ha detto:

    Le linee orizzontali e verticali aiutano a sentirsi parte…bellissima l’idea di sporcarsi le mani di terra, come dice Linda, rigenera lo spirito…

    ti abbraccio **

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...