104

WordPress non mi è mai piaciuta molto come piattaforma, ma dovendo scegliere, tre anni fa a seguito chiusura del mitico Splinder, dove migrare mi è sembrata la meno peggio delle offerte. Adesso ci ho fatto l’abitudine e mi piace quando arrivano gli avvisi dei nuovi follower. Perché non posso fare a meno di chiedermi cosa li spinga a seguire il mio datatissimo blog. Anch’io ne seguo parecchi, e seguo persone totalmente diverse da me ma che hanno sempre un qualcosa di particolare nel loro raccontare, e a volte una decisa bravura nel farlo.
Nei giorni scorsi ho scavallato quota 100. Niente in confronto a molti top blogger, ma mi fa piacere sapere che a qualcuno interessa quello che scrivo, anche se magari l’avviso di un mio nuovo post arriverà su quelle caselle di convenienza che non si controllano quasi mai. Anche se le mie considerazioni e la mia storia personale sono nascosti in post datatissimi. Anche se il motivo per cui ho deciso di tenere questo blog è radicalmente cambiato nel corso degli anni. E non posso fare a meno di chiedermi chi mai mi segua dalla Turchia, o dall’Inghilterra, o dagli stati Uniti, perché li vedo sempre quei puntini sulla carta geografica.

In ogni caso tutto questo cianciare era solo per dirvi grazie.
I blog sono un po’ demodé. forse anche un tantino snob, paragonati alla velocità e alla praticità di Facebook e Twitter.
I blog sono per chi ha la pazienza e il piacere di leggere.

Grazie a tutti coloro che passano di qui per farlo.

Questa voce è stata pubblicata in Da oggi in poi e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

41 risposte a 104

  1. metalupo ha detto:

    E infatti ho chiuso sia quel poco di fb che avevo sia tw che, per uno scrittore, è davvero la morte civile.
    Snob? Puó darsi ma le soddisfazioni che mi sono tolto con Splinder e che talvolta mi arrivano con WP sono impagabili.

    É naturalmente un piacere seguirti.

  2. Bulut ha detto:

    Io ti seguo da un paese non stantard, insolito :)… e ti leggo perche’ sei intellettualmente onesta. Ok, ti conosco solo via blog, ma questo capisco da quanto scrivi.
    Commento poco, o quasi mai.
    E si’, e’ un piacere leggerti.🙂

  3. vagoneidiota ha detto:

    Ed il piacere sta proprio nella tranquillità della lettura e nella scoperta lenta di ogni blog.
    Buona serata

  4. elenamaria ha detto:

    Fb è una piazza, il blog è il tavolo della mia cucina. Per chi vuole un caffè, tra gatti e buona musica.
    (non ho capito mica ‘sta roba del follower)🙂

    • Dovesei ha detto:

      E’ la possibilità di seguire un blog attraverso mail che ti avvisano della pubblicazione di un nuovo post. C’è un click apposito sulla home page.

      Mi piace ‘sta cosa del tavolo della cucina!🙂

  5. Dovesei ha detto:

    Ah… Le fire wars che c’erano su Splinder! Fantastiche. Twitter non è male, diciamo che è sicuramente orrendo per chi sa scrivere ma volendo diventa anche una discreta sfida. Ho letto anche cose pregevoli. Piacere reciproco.

  6. Pinzalberto ha detto:

    A me arriva tutto sul mio indirizzo mail principale. Sono proprio pirla…….

  7. linda ha detto:

    Sei una delle mie blogger preferite e leggerti è sempre un gran piacere.

    Fb è una piazza, ha ragione Elena, ma divertente, quando si è in buone.
    Un abbraccio.🙂

  8. Sono nuova in questa piattaforma e quindi molto impedita….dove posso vedere quanti follower mi seguono?

    • Dovesei ha detto:

      Non ricordo come, ma nella bacheca c’è da qualche parte una finestra che ti avvisa su quante persone hanno cliccato su “segui” nella tua home page, e quindi ricevono un avviso via mail ogni volta che aggiorni il blog. Come vedi, io sono da 3 anni, credo, su WP, ma non ne so molto nemmeno io.🙂

  9. Paola ha detto:

    Io ti leggo da semprissimo, venni qui tramite Fiordisale, pensa un po’:) Era il periodo in cui aprii il mio blog di cucina, che ora non aggiorno più. Ti leggevo perchè trovavo bellissima la tua storia con I e il modo in cui la vivevate. Ora però ti leggo comunque, perchè non dici cose banali e per alcune affinità caratteriali e comporamentali. Ciao. Paola

    • Dovesei ha detto:

      “Ti leggo da semprissimo” rende bene l’idea della lettrice fedelissima.🙂
      Ricordo bene anche Fiordisale, e so che a volte commenti, se sei tu la Paola che penso, perché siete in 3, di paole. Il fatto che qualcuno mi segua da anni da ancora più senso al mio continuare a tenere vivo questo spazio. Certo adesso dovrei cambiargli il titolo. Grazie Paola, ciao!

      • Paola ha detto:

        Io sono la paola di zeppole e panzarotti, a volte mi sono firmata così. Sono quella che ha perso la mamma quando l’hai persa tu, purtroppo:(

        • Dovesei ha detto:

          Ricordo tutto Paola. Il tuo bel blog e il tuo raccontarmi dello svuotare casa. Terribile. Non mi è ancora passato il senso di strappo, di distacco, di senza appello di quei giorni. Ho ancora scatoloni che non riesco ad aprire.

          • Pinzalberto ha detto:

            Ho mandato mia moglie a fare il lavoro sporco. Mio padre ha voluto svuotare subito tutti i suoi armadi. Io non l’avrei fatto.

          • Dovesei ha detto:

            Non avrei potuto nemmeno io. Ho perso i miei a un anno e mezzo di distanza uno dall’altra. Dopo la morte di mio padre l’unica cosa che avevo gettato via erano gli abiti che mi aveva restituito il pronto soccorso. Non gli è mai servito nulla dato che ha vegetato per un mese e più in rianimazione. Quando se n’è andata mia mamma ho dovuto smontare una casa, una vita intera. Roba che ti distrugge.

          • Pinzalberto ha detto:

            Il grosso l’hanno già fatto loro dodici anni fa, con l’ultimo trasloco. Per fortuna, nella vecchia casa avevamo anche il laboratorio. E’ giusto seppellire i genitori e non il contrario.

  10. Paola ha detto:

    Procedi con calma, a volte ci vogliono anni. Io ho dovuto farlo in due giorni e rimpiango di non aver preso tutto. Baci. Paola

  11. Fedifrago ® ha detto:

    Anche io preferivo Splinder ….ma tutto finisce, prima o poi

    • Pinzalberto ha detto:

      Qualcuno dovrà spiegarmi cos’aveva di particolare Splinder, che ne parlate sempre tutti. E gli archivi storici che fine hanno fatto? Sono andati perduti?

      • Dovesei ha detto:

        Splinder aveva innanzitutto un’impostazione molto semplice per quanto riguarda i templates, poi era…naïf, familiare, c’era molta interazione tra i bloggers (anche molte discussioni e molti rompicoglioni comunque.) Ho incontrato diverse persone dal vivo, persone con le quali mi sento ancora oggi. Banalmente eravamo tutti più liberi, più aperti, più giovani. Gli archivi: i miei ci sono quasi tutti ma diversi mesi o addirittura qualche anno sono andati persi nell’importazione da una piattaforma all’altra, non so come mai. In realtà io ho tutto il mio vecchio blog su una chiavetta, ma le rare volte in cui sono andata a rileggermi ho capito che certi episodi, certi momenti, e’ meglio che per il resto dell’umanità non siano più fruibili. Si invecchia e si matura, per fortuna. Ero di una coglionaggine commovente.

      • Fedifrago ® ha detto:

        Tutto cancellato ….quello che non si è provveduto a trasferire altrove. Io ho preferito lasciar cancellare tutto, era un periodo che considero finito e superato; però la comunità era molto più coesa

        • Pinzalberto ha detto:

          Sì, hai già espresso il tuo “scopo” nei blog…….

          • Fedifrago ® ha detto:

            Ti dirò, neppure allora cercavo qualcosa in particolare …però accadeva spesso che “la trovassi”😉
            Ora, e qui, non mi interessa più …e ti dirò che le esperienze con donne conosciute in rete sono state tutte fallimentari, per un motivo o per un altro (tranne quelle puramente sessuali, intendo)

          • Pinzalberto ha detto:

            Ummmhhhh …..qualcosa in particolare la cercavi: doveva essere deforestata, altrimenti uscivi il gilette.🙂

          • Dovesei ha detto:

            “Scopo” come lo dicono nel bresciano?Come topo e moto? Con lo o chiusa? Ma davvero su Splinder si tromb…si concludeva??

          • Pinzalberto ha detto:

            Mah, sento tutti che tr…. che si accoppiavano come ricci! Sarà vero, sarà falso, sara Ferguson…

  12. Dovesei ha detto:

    Alb, magari tu scriverai cazzate (non mi pare, comunque.) Io le ho FATTE. Tante, e c’è pure il memento scritto.

  13. ombreflessuose ha detto:

    Non ho mai seguito le mode e faccio quello che mi piace
    E Facebook non mi piace
    Ciao e complimenti
    Ombreflessuose

  14. blue ha detto:

    il blog resta la dimensione più intima e vera per chi ama leggere e riflettere e imparare…io non potrei mai rinunciare al mio blog, nonostante, a volte, lo trascuro un po’….
    ti abbraccio *

  15. melodiestonate ha detto:

    fb? ti fanno richiesta d’amicizia solo x vedere i fatti tuoi….non mi piace per niente anche se sono iscritta…..buona serata……Sara

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...