A volte.

A volte mi chiedo come io faccia a tenere botta tra lavoro, treni, post trasloco, casa ancora da sistemare dopo una settimana che mi sono trasferita e con quelle che ti dicono “Io ho traslocato con mio figlio che aveva tre mesi e dopo una settimana era tutto in ordine.” Forse aveva i topolini di Cenerentola? Tre robot facchino-maggiordomo-domestico che lavoravano per lei? Io no, e sono sempre stanca e incasinata però quando sono sul ponte che collega questa città alla terraferma e vedo uno spettacolo del genere sento di essere più fortunata di molti altri pendolari, e mi godo lo spettacolo. Sono queste le grandi ricchezze che, per chi le sa cogliere ed apprezzare, rendono più leggera la vita.  

Questa voce è stata pubblicata in Da oggi in poi. Contrassegna il permalink.

12 risposte a A volte.

  1. metalupo ha detto:

    Mentono.
    Tutti indistintamente.
    Per il trasloco, per i figli bravissimi per carità, per io e mio marito come fosse il primo giorno.
    Ultimamente la moda è mentire sui pochi soldi.
    Tutti poverissimi, praticamente in mutande.
    Che popolo triste siamo diventati.
    Adoro la tua sincerità.
    I tuoi orizzonti unici.

    • Dovesei ha detto:

      Orrizzonti reali. Forse sono io a vederli con gli occhi sul mood “bellezza”.
      E sì, è vero, mentono in tanti, in troppi, ed è una gran tristezza. Il disincanto fa stare meglio.

  2. delphine56 ha detto:

    Concordo in toto con Metalupo, sono bugiardi, molto.
    Non è da tutti riuscire a vedere la bellezza oltre la stanchezza.

  3. Bia ha detto:

    Io ho fatto 8 traslochi in due anni e col cavolo che il trasloco è una cosa semplice. E’ massacrante, e se ne esce devastati! Ma felici🙂
    In bocca al lupo!

  4. Dave Brick Pinza ha detto:

    Sento gente che non va a letto con il pensiero dello specchio del bagno con due schizzi sopra, che lucidano i lego dei figli e una volta la settimana spolverano uno per uno i pupazzetti di Dragon Ball. Stai bene con gli scatoloni in mezzo alla sala? Chetttefotte!!! Lasciali!! Quando ti servirà qualcosa li aprirai, per il momento arredono anche loro. La casa è al nostro servizio, non il contrario!

  5. Paola ha detto:

    Sono bugiarde, la gente mente su tutto. Ci si fa belli sui figli, su se stessi, sull’aspetto fisico. Hai presente quelle che indossano la tg 40 e dicono che mangiano nutella e biscotti, perchè hanno un metabolismo da paura? Ecco, mentono, in realtà fanno la fame e muovono il culo in palestra. Io ho appena traslocato con la sede di lavoro e ancora con le colleghe abbiamo gli incubi. Il trasloco è fonte di stress hai voja! Paola

  6. Bulut ha detto:

    Foto bellissima.

    Per il resto, chi ha traslocato con figlio di 3 mesi e aveva tutto in ordine aveva sicuramente i facchini che facevano il lavoro sporco e più di qualche mano santa a mettere in ordine.
    Sui figli, chissa’, si mente per amore, forse, o per difendere/giustificare se’ stessi.
    Sulla vita coniugale chi si loda s’imbroda, secondo me (o sara’ che io sono sfigata e invidio chi sta meglio di me?)

    Anche a me piacciono molto alcuni panorami che vedo qui. Non riesco a fotografarli mai, sono sempre di corsa, ma me li imprimo nella memoria.

  7. Raistlin ha detto:

    essendo precario, da un po’ di tempo a questa parte sono abituato ai traslochi. Cinque anni fa me ne sono andato a New York, tre a Milano e lì ho cambiato ben quattro case.
    E non è ancora finita🙂

  8. Fedifrago ® ha detto:

    Io sono “cintura nera” del trasloco ….se conto case, negozi ed uffici supero tranquillamente la dozzina. E non è mai stato facile, alcune volte fisicamente ed altre emotivamente.

    Però mi manca ancora il trasloco che desidera tanto in una mia vita precedente, quando sognavo una casa sulla scogliera di Duino, con ampie vetrate affacciate sul mare in burrasca (certo, anche con il cielo sereno). E non è detto che prima o poi non mi riesca, anche se ora sarebbe una seconda casa e non quella da vivere abitualmente (come volevo che fosse)

  9. Katherine ha detto:

    Il trasloco è sempre stato uno stress per tutti, e chi dice il contrario mente, come affermano altri commentatori, a meno che non abbia uno stuolo di servitori che fanno tutto. Non solo il trasloco stanca, ma anche la tinteggiatura delle pareti, la pulizia e la disinfezione dei bagni, il montaggio delle tende, il ricollocamento delle nostre cose nei mobili…Tutto stressa, per non parlare del caldo di questi ultimi tempi. Fatti forza, siamo tutti con te! Passerà anche questo, per fortuna!

  10. phaberest ha detto:

    Io ho scatoloni chiusi del primo trasloco fatto, primo dei tre, che ancora ogni tanto apro cercando qualcosa e richiudo senza trovare niente.

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...